fbpx

Chirurgia mammaria secondaria: décolleté sempre perfetto

Revisione post-intervento del seno per migliorarne i risultati estetici e correggere eventuali complicanze

Chi si sottopone ad un intervento di mastoplastica additiva ottiene risultati molto gratificanti e duraturi. Tuttavia, con il passare del tempo il corpo cambia e si evolve con noi, così come l’aspetto e la forma delle protesi al seno, rendendo il risultato originale dell’intervento meno gradevole e desiderabile. Inoltre la possibile insorgenza di complicanze provocate nel tempo dalla chirurgia di aumento del seno, come la contrattura capsulare, l’increspatura della cute al di sopra degli impianti, la malposizione o il danneggiamento delle protesi, potrebbe richiedere un intervento correttivo. La chirurgia mammaria secondaria è proprio l’intervento di revisione della chirurgia del seno che, attraverso la sostituzione protesica o la correzione di eventuali imperfezioni provocate dal tempo e da complicanze di vario genere, migliora l’aspetto del seno ritoccato e ne ripristina una forma attraente e giovanile. Per un décolleté sempre perfetto.


PROCEDURA

L’intervento di revisione delle protesi mammarie può essere effettuato in regime ambulatoriale con anestesia locale e sedazione oppure ospedaliero con anestesia generale, a seconda dei casi. Richiede da una a due ore circa. Si tratta di una procedura altamente personalizzata secondo le esigenze e i desideri della paziente. L’intervento di chirurgia mammaria di revisione viene generalmente eseguito utilizzando la cicatrice esistente e può comportare, a seconda dei casi specifici: la rimozione, la sostituzione il riposizionamento o il rimodellamento dell’impianto già esistente per risolvere eventuali complicazioni e migliorare l’aspetto del seno la procedura di lifting del seno per migliorare ulteriormente il risultato finale della precedente mastoplastica additiva La sutura delle incisioni, il possibile in



POST-OPERAZIONE

Il recupero dalla chirurgia mammaria secondaria varia a seconda del tipo di intervento di revisione effettuato ma è generalmente più corto e meno fastidioso rispetto all’intervento primario. Gonfiore, lividi, alterata sensibilità e fastidi temporanei, assolutamente normali in seguito all’intervento, spariranno gradualmente nel corso delle settimane per lasciare spazio ai risultati.



RISULTATI

I definitivi risultati della chirurgia mammaria di revisione richiedono qualche mese ma garantiscono un impatto estetico molto soddisfacente. L’intervento secondario risolve fastidi o complicazioni e corregge le imperfezioni estetiche del seno ritoccato, migliorandone notevolmente la forma, le proporzioni e l’aspetto in maniera estremamente duratura.


Fissa un appuntamento